Ecco come comprare usando finanziamenti auto



L’acquisto di una vettura impone l’esborso di un capitale, il cui ammontare varia secondo i modelli ed i marchi scelti. Nel caso in cui non si abbia la disponibilità completa della somma di denaro necessaria è possibile richiedere i finanziamenti auto. Si tratta di una pratica alquanto diffusa, sia fra quanti scelgono un veicolo nuovo che usato. E’ possibile chiedere i finanziamenti auto alle finanziarie ma anche ad istituti bancari; i clienti hanno a disposizione anche un’altra opzione: i prestiti personali. I prestiti personali sono scelti da coloro i quali desiderano avere a disposizione una somma da gestire in libertà e senza vincoli. Quando si decide di acquistare una vettura nuova, nella maggioranza dei casi, la concessionaria propone un piano di finanziamento ben preciso perché stabilito in accordo con determinate finanziarie. Scegliendo questa soluzione sarà la concessionaria ad occuparsi di inviare i documenti necessari direttamente alla finanziaria che dopo averli esaminati potrà, o meno, concedere il prestito.

Prima di stipulare il contratto è fondamentale prestare molta attenzione a tutte le clausole, verificando l’esattezza e la completezza di tutti i dati riportati.

Le proposte di finanziamento sono molto numerose e si adattano a varie esigenze, alcune di queste propongono un tasso fisso per tutte le rate. I prestiti a rata costante sono la soluzione ideale per chi intende avere sempre ben chiara l’incidenza della rata nel corso del tempo.

I preventivi di finanziamenti auto possono anche essere richiesti direttamente online, nei siti degli istituti bancari o delle finanziarie; sfruttando internet è possibile ottenere in modo veloce e comodo le informazioni relative all’ammontare delle rate, alla durata del finanziamento e ai tassi di interesse. I preventivi online sono senza impegno e, soprattutto, sono gratuiti.

Se si opta per l’acquisto di una vettura usata, i finanziamenti auto vengono stabiliti in base alle indicazioni fornite dal testo eurotax.

Inoltre, quando si confrontano i vari preventivi è bene prendere in considerazione il tasso annuo effettivo globale, meglio noto come taeg che corrisponde all’ammontare totale del prestito ottenuto, comprese le spese per l’apertura della pratica e le tasse. Di fondamentale importanza anche il tasso annuo nominale, ossia il tan che non riguarda le tasse né le spese relative all’apertura della pratica. In linea di massima, quasi tutti i finanziamenti auto hanno un tempo minimo che è pari a sei mesi anche se i vari dettagli variano da istituto ad istituto.
download (1)